Luoghi di lavoro e gestione dei dati dopo il virus

Nella fase due occorrerà molta attenzione: da un lato non si può paralizzare il mondo, dall’altra non si può neppure tenere 4 miliardi di persone ai domiciliari, per tacere dell’impatto economico. Sarà inevitabile cambiare abitudini, prendere precauzioni e sarà altrettanto inevitabile che queste impattino sui dati personali. Ecco allora qualche considerazione per affrontare correttamente questa nuova sfida.

Trattamento dei dati dei lavoratori durante la fase 2

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *