Continuiamo la rassegna su privacy e coronavirus

Oramai sta diventando un appuntamento quotidiano e, anche se Privacy Italiana non ha mai amato insistere quotidianamente su un tema, l’eccezionalità della situazione e delle misure messe in campo o in fase di analisi o implementazione non può non farci riportare l’attenzione sul dibattito che si sviluppa attorno ai rapporti fra privacy e gestione dell’emergenza. Senza dimenticare chi cerca di far leva sulla paura per i propri interessi.

Un centro per i diritti umani scrive al Governo

Attenti alle derive

Emergenza e diritti fondamentali

Salute pubblica e possibilità di controllo

Tecnologie di tracciamento realmente necessarie?

Una proposta per bilanciare le varie esigenze

Le app possono servire, ma attenzione agli eccessi

E come sempre qualcuno ne approfitta

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *