Metadati e privacy

Porta blindata, grata in acciaio, antifurto principale, antifurto secondario….e finestra dimenticata aperta. A volte capita e difatti si dice che diavolo sta nei dettagli. Anche in campo informatico vale lo stesso principio: VPN per collegarsi a server TOR, dispositivo blindato con antivirus, antimalware, antitutto e poi si spedisce un file pieno di metadati con autore, indirizzo, numero di telefono, sito porno preferito… Battute a parte, l’Avv. Calorio – che ringraziamo per avere permesso la ripubblicazione – ha realizzato una piccola guida per ricordare che i nostri file non hanno solo un contenuto visibile immediatamente, ma contengono alcuni metadati con informazioni un po’ più nascoste, ma non per questo irraggiungibili.

CONSIGLI DI VITA DIGITALE CONSAPEVOLE – n. 1 – RIMUOVERE I METADATI DAI DOCUMENTI DI TESTO Noi tutti ormai sappiamo che i documenti informatici, oltre ad avere “a bordo” il contenuto principale (il testo, i calcoli, l’immagine), sono corredati di un’ampia gamma di dati ulteriori “annidati” (i metadati). Attraverso questi ultimi chiunque potrebbe apprendere informazioni che il creatore del documento (o chiunque debba modificarlo, condividerlo o anche solo leggerlo) non voleva si sapessero. Chi non ha mai curiosato tra le “proprietà” di un file di testo probabilmente non sa che molti lo sanno fare (e lo fanno), e in tal modo possono avvantaggiarsi, anche esponendo a un pericolo le persone, o addirittura creando danno. Nel lavoro come nella vita privata è importante (a meno di specifiche ragioni in contrario) andare a rimuovere ogni metadato dal documento prima di condividerlo con altri; anche chi è sensibile al tema spesso se ne dimentica, per fretta o leggerezza. Nell’immagine un memo da stampare, salvare o condividere. Di seguito i link alle guide ufficiali:

Word: https://lnkd.in/g_cW6jQ

LibreOffice: https://lnkd.in/gr7wsmJ

Avv. Pietro Calorio

Post originale su Linkedin

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *