Le dotazioni aziendali non sono strumenti di controllo

Nel momento in cui si fa un gran parlare di smart working, si deve anche capire fino a che punto il datore di lavoro è in diritto di controllare l’uso degli strumenti in dotazione. Se il telefono è dato come benefit, senza limiti, allora non ha senso controllare le chiamate; se è solo per lavoro, allora un controllo può essere legittimo, ma rispettando certi limiti. Analogo discorso per tutte le altre dotazioni, dato che non possono diventare dei braccialetti elettronici. In ogni caso, un’adeguata informativa è imperativa.

Dotazioni aziendali e limiti nel controllo

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *