Dal Garante qualche consiglio sulla Brexit

Oramai ci siamo, senza ulteriori rinvii. Sarà il tempo a stabilire se sia stata o meno una buona scelta. La nostra opinione è che sia un male per la Gran Bretagna, ma un bene per l’Europa, dato che i tentennamenti della Gran Bretagna troppo spesso hanno frenato il processo di integrazione, per cui è stato giusto scegliere “o dentro o fuori”; hanno scelto il fuori, avranno vantaggi e svantaggi vedremo cosa prevarrà. Dal punto di vista della privacy, però, il Regno Unito non sarà più parte dell’Unione, anche se, probabilmente, resterà fedele ai principi del GDPR, fra l’altro il suo Garante è stato uno dei più attivi. Saranno necessari alcuni adempimenti e fin dal febbraio 2019 l’EDPB aveva prodotto un manualetto per districarsi nel caso di uscita senza accordi.

Privacy: come reagire alla Brexit

Brexit

Print
Share

Un pensiero riguardo “Dal Garante qualche consiglio sulla Brexit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *