La videosorveglianza in condominio

Alla fine la questione della videosorveglianza in condominio è arrivata fino alla Corte UE, dato che si tratta di una questione largamente dibattuta e fonte di litigi tra chi vuole un controllo costante e chi non accetta questa invasione della privacy. La Corte ha stabilito che non occorre il consenso di tutti per perseguire un legittimo interesse di tutela delle persone e del patrimonio, ma garantendo che l’impianto sia conforme ai principi del GDPR.

La videosorvegliana in condominio secondo la Corte UE

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *