Pseudonimizzazione in Europa

Anonimizzazione e pseudonimizzazione, queste sconosciute. Se ne è occupata l’Agenzia europea per la sicurezza informatica, producendo un report che può fare scuola in tutto il Continente. Si tratta di tecniche che consentono di maneggiare più o meno liberamente dati che diversamente non potrebbero essere utilizzati o richiederebbero attenzioni molto più onerose, ma che, attualmente, sono poco diffuse, per cui si ricorre a dati nominativi anche quando non è necessario, con tutti i rischi conseguenti.

Buone pratiche per anonimizzazione e pseudonimizzazione

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *