Il mercato dei dati personali

Purtroppo si sta sempre più diffondendo l’abitudine di offrire servizi gratuiti o scontati in cambio di dati personali. Purtroppo la gente è pure contenta. Certo, dovessimo pagare per ogni ricerca Google, per ogni Social che adoperiamo, per ogni app che installiamo solo pochi potrebbero permettersi il lusso di accedere ai benefici del mondo moderno, ma neppure dobbiamo dimenticare che se non paghiamo il prodotto siamo noi. D’altra parte, come osservato in un altro articolo, la materia prima è a costo zero (o quasi), per cui il commercio dei dati non può che essere appetibile.

Dati personali come al mercato: come tutelare utenti e aziende

Materia prima a costo zero nel mercato dei dati

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *