Riconoscimento facciale nella bufera

Ancora una volta il riconoscimento facciale è finito al centro dell’attenzione. Ma non c’è da stupirsi, come non c’è da stupirsi se qualcuno ascolta le conversazioni degli assistenti vocali per perfezionare i sistemi di riconoscimento vocale. Allo stato attuale i sistemi sono evoluti, ma tutt’altro che perfetti e necessitano quindi di migliorie per abbassare i costi ed aumentare l’efficienza, il che comporta inevitabilmente un intervento umano. Intanto continua il dibattito etico e giurisprudenziale, ma, con la velocità con cui si diffondono i sistemi, il rischio è che, se mai si arriverà ad una conclusione, il riconoscimento facciale diffuso sarà oramai un dato di fatto.

Caso Megaface

Uso dei sistemi di riconoscimento facciale

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *