Lo spamming non è reato

Inviare mail a raffica sfruttando gli elenchi di un’associazione professionale non è reato. Anche con il GDPR resta un illecito, ma non un reato: cancellare una mail indesiderata non è un danno grave per chi la riceva. Sarà, e non si vuole certo mettere in dubbio il giudizio della Corte, soprattutto senza avere il testo della sentenza (a proposito, se qualcuno dei lettori la trova prima di noi e vuole condividerla, farà un gran sevizio a tutti), ma se cancellare una mail non è un problema, cancellarne cento può essere noioso ed è una perdita di tempo, ovvero un costo sul lavoro ed una riduzione di tempo libero a casa.

Lo spamming non è reato

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *