PC aziendale usato privatamente: sì al licenziamento

Confermando una linea giurisprudenziale già applicata in situazioni analoghe, la Corte d’Appello di Roma ha ritenuto legittimo il licenziamento di una lavoratrice per aver usato il PC aziendale a titolo privato. In particolare, il problema è nato dal fatto che con la navigazione è stato preso un virus, che ha danneggiato il bene aziendale, ha creato problemi al lavoro ed ha costretto ad un’analisi della macchina per individuare e rimediare. In questi casi, non c’è privacy che tenga.

Licenziata per avere usato il PC aziendale a scopo privato

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *