Quanto sono sicure le app relative alla salute?

Certo sono molto comode: app che ti aiutano a ricordare di prendere la pastiglia, app che seguono il ciclo mestruale, che ti sollevano dalla depressione, che ti aiutano a stare in forma. Ma quanto di questo aiuto viene ricambiato sotto forma di dati? Quella app che mi aiuta a seguire la terapia, condivide i dati con qualcuno? Se cambia il ciclo mestruale l’informazione resta tra l’interessata ed il suo medico? Se smetto di seguire la dieta la mia assicurazione è informata? I braccialetti del fitness distinguono se corriamo o se facciamo sesso? Occorre fare molta attenzione, dato che molte di queste app sono gratuite ed in questi casi siamo noi il prodotto.

FB conosce il ciclo e l’attività sessuale di milioni di donne

I siti sulla depressione profilano gli utenti

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *