La direttiva sulle comunicazioni elettroniche deve essere rivista

Il mondo corre veloce, soprattutto quello digitale, e la Direttiva del 2002 sulle comunicazioni elettroniche necessita di essere rivista ed adeguata, alla luce delle nuove tecnologie e dei fatti che si sono verificati in questi anni. Ecco allora una proposta europea di revisione, soprattutto per contrastare la pedopornografia e, in generale, tutelare i minori, oltre che per adeguare la Direttiva in generale alle nuove definizioni e indicazioni date dal GDPR.

Un proposta di modifica della Direttiva sulle telecomunicazioni

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *