Processo: la privacy prevale sul diritto di cronaca

Se un testimone non consente ad essere ripreso, il suo diritto alla privacy prevale su quello di cronaca ed è pertanto illegittimo trasmettere la sua immagine senza consenso. Il principio è certamente condivisibile ed è estensibile ad altre realtà: il diritto d’immagine è importante ed il diritto di cronaca raramente può superare quello alla riservatezza.

Violazione privacy per riprese processuali senza consenso

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *