Mail lavorativa: una spia in vacanza?

Molto spesso è comodo per tutti avere un solo apparecchio in uso promiscuo aziendale/privato. Non si devono usare, portarsi appresso, ricaricare due diversi apparecchi, e magari con certe persone c’è uno scambio di messaggi sulle chat sia per ragioni personali che di lavoro, per cui non è del tutto facile tenere separati i due aspetti. Per contro, però, un dispositivo privato configurato dal datore di lavoro può avere delle funzioni che consentono un controllo remoto non del tutto compatibile con la vacanza. Come sempre, meglio essere consapevoli ed informati.

Smartphone in modalità lavoro/privato? Potreste essere spiati in vacanza

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *