GDPR e dati sanitari a scopo di ricerca

Anche in modo indiretto, l’utilizzo di dati per ricerca medica e scientifica è essenziale. Si può pensare di trovare relazioni fra una variazione di abitudini di consumo, ricavate dai dati di vendita dei supermercati, ed aumento o riduzione di determinate patologie, tanto per fare un esempio. In questi casi è ovvio che il principio di finalità possa essere un po’ messo da parte. Tuttavia è importante che i dati trattati a fini sanitari siano protetti, se possibile anonimizzati e comunque utilizzati in modo corretto e controllato.

GDPR e ricerca scientifica

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *