Cloud e privacy, una maggiore attenzione

Che il cloud sia molto comodo in tante circostanze è indubbio: dati sempre disponibili da qualunque parte del mondo, possibilità di condividere col team, nessun costo per sistemi di backup. Ma anche un grosso rischio per dati, che si trovano fisicamente chissà dove (non dimentichiamo che il cloud non è un etere indefinito, ma il disco di qualcun altro, materialmente collocato in qualche luogo), un rischio di trovarsi il servizio cessato da un giorno all’altro, un rischio per i dati di accesso, che possono essere violati. Insomma, una buona idea usare il cloud, ma in modo consapevole. In Europa si sta diffondendo una maggiore attenzione, sia da parte degli utenti che a livello normativo. Senza dimenticare qualche buon consiglio da parte degli esperti.

Europa: maggiore attenzione al cloud

Qualche consiglio legale

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *