Paparazzi contro GDPR

Essere ricchi e famosi non è sufficiente per garantirsi una vita serena: a parte i problemi e le malattie che non guardano nessuno, chi è in vista deve rinunciare in parte alla propria privacy, dato che si torva sotto il controllo costante della gente. Senza esagerare, però. Il principe Harry ha infatti ritenuto che qualche paparazzo fosse andato un po’ oltre ed ha intentato una causa, vincendola anche grazie al Regolamento UE.

Causa contro paparazzi vinta grazie al GDPR

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *