Garante UE: Primo report annuale dopo il GDPR

Il Garante europeo per la protezione dei dati personali ha pubblicato il report annuale, il primo a fare il punto della situazione dall’introduzione del Regolamento UE. Un testo ricco di contenuti, che in 100 pagine esamina molti punti, soffermandosi sul grande lavoro fatto, ma guardando anche al molto che resta da fare. Esamina l’integrazione delle banche dati UE, il problema della sicurezza e della conciliazione con la privacy delle persone, passando per i temi della trasparenza, dell’etica digitale, dei rapporti internazionali.

Il Garante UE pubblica il rapporto annuale

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *