La barra cookie del tuo sito è in regola col GDPR?

Il sito del Ministero dell’Interno prima installa i cookie di terze parti, poi chiede il consenso. Non proprio un approccio in linea con il GDPR, adottato non da un piccolo Comune di montagna che fa quel che può, ma da un importante Ministero, che dovrebbe avere le capacità tecniche e giuridiche per gestire correttamente il proprio sito. Non è una critica, è la spia di quanto ci sia ancora da fare perché i principi espressi dal nuovo Regolamento vengano metabolizzati pienamente a tutti i livelli.

Coookie e GDPR

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *