Chi controlla i nostri pensieri

Un articolo un po’ diverso dai soliti che segnaliamo, ma interessante, in quanto si pone il problema non tanto del trattamento dei dati, del fatto che siano raccolti in modo non corretto, che il consenso non venga richiesto o venga concesso sulla base di informative carenti. Tuttavia sappiamo che spesso, anche se siamo convinti di aver agito di nostra volontà, le nostre decisioni sono influenzate dal modo di presentare un prodotto, da messaggi subliminali, da convenzioni sociali e da tanti fattori che limitano di molto la nostra presunta libertà di scelta.

La pubblicità che controlla i nostri pensieri

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *