DPO: figura importante ma bistrattata

il DPO dovrebbe essere una figura chiave nell’ambito dell’implementazione del GDPR, deputata a controllare la correttezza dei trattamenti e supportare il Titolare. Purtroppo si è assistito ad una serie di aberrazioni: da DPO auto-proclamatisi esperti, sulla base magari di fantasiose quanto inutili certificazioni a DPO col dono dell’ubiquità, in quanto si sentono di garantire la loro presenza immediata dalle Alpi alla Sicilia. Per tacere di quei Titolari che si sono auto-nominati DPO, aiutando dunque loro stessi, o di quanti hanno affidato al DPO le chiavi dell’Azienda in termini di trattamenti, ignorando totalmente qualunque evento successivo alla nomina. Insomma, una funzione nata con le migliori intenzioni, ma che troppo spesso è divenuta una figura da operetta.

Tutte le aberrazioni del DPO

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *