I droni ed il GDPR

Divertenti, utili ora anche abbastanza economici, i droni consentono di vedere il mondo da angolazioni particolari. Imprese ed Enti pubblici possono riprendere dall’alto la propria sede ed i lavori eseguiti per fini promozionali, per controlli di sicurezza, per semplice documentazione.

Tuttavia il fatto di poter registrare voci e immagini consente anche di spiare in una stanza al terzo piano o di riprendere persone che non hanno nessuna voglia di finire su un Social. Mentre per fini professionali esistono corsi e patentini, per un uso ricreativo occorre comunque essere consapevoli e rispettosi dei diritti altrui. Gli apparecchi, inoltre, devono già essere progettati per rispettare i principi della privacy by design.

Droni e GDPR

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *