Il controllo dei dati: una libertà collettiva

Siamo passati da un concetto individuale della privacy, un bene personale da tutelare, ad un concetto di bene collettivo, di libertà di tutta la società, di valore universale. Non si tratta di un concetto ancora completamente assimilato da tutti, ma fa piacere che vari articoli di diverse nazioni, anche in testi non specializzati, come questo quotidiano di larga diffusione in Francia, stiano iniziando a diffonderne la percezione.

I dati personali sono una libertà collettiva

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *