Ma sei proprio tu l’interessato?

Interessante questione che viene sollevata in questo post sul Linkedin: il GDPR rende più facile ed immediato accedere ai propri dati: il Titolare deve far sapere agli interssati se c’è un trattamento in corso, deve consentire l’accesso ai dati, ecc ecc.

Ma se un hacker riesce a trovatre la password? Può accedere al sistema al posto dell’interessato ed ottenere moltissime informazioni. Il GDPR nasce per proteggere, ma la rapidità richiesta al Titolare non aiuta in un processo di controllo accurato. Forse l’identificaizoni a due fattori potrebbe aiutare, in ogni caso si tratta di una questione interessante, che richiederà certamente un approfondimento.

Ma sei proprio tu l’interessato?

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *