GDPR e danno non patrimoniale

Il Regolamento UE prevede che, in caso di violazione dei dati personali, il Titolare sia tenuto al risarcimento del danno, in cludendo anche l’aspetto non patrimoniale. Molto spesso, infatti, un data breach non comporta tanto un danno materaile, come può accadere con un incidente stradale, quanto un danno morale, rendendo pubblici aspetti della vita personale che si volevano mantenere riservati. Questo articolo recensice un libro che approfondisce la tematica, distinguendo vari casi e situazioni che si possono venire a creare nell’ambito di un trattamento.

GDPR e danno non patrimoniale

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *