Divulgare corrispondenza privata è un reato

Anche se la Costituzione garantisce la libera espressione del pensiero, questa non si estende alla possibilità di divulgare corrispondenza privata, a sua volta tutelata dal principio di segretezza della corrispondenza. Il concetto si estende naturalmente a tutte le forme di corrispondenza (lettere classiche, e-mail, messaggistica…) e a tutte le forme di riproduzione (copia fisica, elettronica, screenshot…)

E’ un reato divulgare la corrispondeza privata

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *