Un’applicazione ardita del legittimo interesse

Pare che nel Regno Unito l’equivalente del servizio “seguimi”, offerto dalle poste per consentire a chi trasloca di non perdersi corrispondenza importante, sia accompagnato da un servizio marketing che propone offerte commerciali modulate sulle necessità di chi trasloca, grazie al fatto che le poste condividevano questi dati con terzi interessati. 

In molti si era formata la convinzione che il GDPR avrebbe posto fine a questa abitudine, dato che in pochi avrebbero fornito un consenso espresso. Invece la condivisione ed il bombardamento pubblicitario continuerà, essendo stato invocato il legittimo interesse.

Un’applicazione piuttosto ardita del principio, a nostro modesto avviso, vedremo se il Garante sarà chiamato in causa e come si esprimerà.

Poste UK invocano il legittimo interesse

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *