I sindacati hanno accesso agli atti

Un sindacato ha chiesto di accedere agli atti riguardanti l’utilizzo di fondi integrativi liquidati ad alcuni docenti. L’Istituto opponeva rifiuto, ma il ricorso ha dato ragione al sindacato, dato che la privacy dei docenti, in questo caso, è stata ritenuta secondaria rispetto alla possibilità di verifica che il sindacato ha il potere di esercitare.

Privacy e lavoratori: prevale il controllo del sindacato

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *