Bodycam sui treni, sì ma con qualche attenzione

Purtroppo capita sempre più spesso che controllori vengano aggrediti sui treni, o che non siano in grado di dimostrare le ragioni di un intervento. Dotare il personale di piccole telecamere che registrino gli eventi può certamente essere un deterrente per atti inconsulti o per consentire un giudizio dell’operato, a posteriori.

Tuttavia il sistema crea anche grossi problemi di privacy, per cui sono stabilite alcune limitazioni: ad esempio non viene registrato l’audio, il personale della sala controllo può visualizzare in tempo reale ma non copiare o manipolare le immagini, compito eventualmente affidato ad altri soggetti autorizzati, in caso di comunicazioni a società assicurative si dovrà inoltre oscurare i volti di quanti non coinvolti nei fatti, ma ripresi per caso.

Telecamere personali al personale ferroviario

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *