Le Università condividono i dati con le industrie

Non parliamo solo delle Università italiane; a quanto pare l’abitudine di condividere i dati di laureati e laureandi con le industrie private è piuttosto diffusa. Certo, l’intenzione può essere ottima, ovvero favorire gli studenti nel trovare stage e un posto di lavoro al termine degli studi, tuttavia, con il Regolamento europeo, sarà opportuno rivedere le procedure: a partire da un’informativa adeguata.

Università e condivisione dati con i privati

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *