Cassazione e diritto all’oblio

Il tema è piuttosto specialistico, ma questo pezzo è molto interessante: conciliare il diritto all’oblio con il diritto di cronaca, di satira, di necessità di sapere non è sempre banale.

Una persona che da giovane abbia avuto problemi di solvibilità e vent’anni dopo è diventata un professionista affermato ha diritto che il suo passato non torni a galla, anche perché chi tratta affari con lui non ha necessità di essere a conoscenza di problemi passati e superati. Un truffatore seriale, se noto, può mettere in allarme le vittime potenziali, che hanno quindi diritto e interesse a sapere.

La Corte di Cassazione ha avuto occasione di esprimersi e non sempre le posizioni attuali sono identiche a quelle passate, dato il normale evolversi del diritto e della società.

Cassazione e diritto all’oblio

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *