Il periodo di conservazione dei dati

Uno degli aspetti della gestione dei dati personali che dovrà essere attentamente valutato col GDPR è la durata della conservazione. Un dato non può essere raccolto e trattato se inutile, ma un dato necessario oggi può diventare inutili dopo un certo tempo, per cui viene a cadere il diritto alla conservazione. In alcuni casi è semplice, in quanto previsto espressamente dalla legge, o facilmente desumibile dalla stessa: una fattura deve essere conservata per X anni, un credito diventa inesigibile dopo tot tempo, superato il quale diventa implicitamente inutile conservarne i dati. In altri casi la questione è più scivolosa, soprattutto quando un dato viene raccolto per più finalità.

Periodo di conservazione

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *