La PA alla prova del 25 maggio: conciliare privacy e trasparenza

Non è facile per nessuno, ma la PA italiana ha sempre mostrato una resistenza al cambiamento superiore ad altri settori, per cui istituire il DPO, valutare i rischi, prepararsi al data breach e così via non sarà facile. Inoltre la Pubblica Amministrazione deve fari conti con le norme sulla trasparenza, che obbligano a rendere pubbliche tutte le attività dell’Ente, al fine di consentire un controllo democratico.

Rendere pubblici gli atti senza violare la privacy delle persone che ne sono impattate è un gioco di equilibrio per nulla facile, che richiede persone preparate ed altamente formate. Quante PA sono in grado di metterle in campo?

Privacy e trasparenza nella PA

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *