Padre suicida, interviene il Garante

Una brutta vicenda in ogni caso, sia nel caso che la notizia fosse vera, sia che fosse falsa.

Tuttavia, per quanto ci riguarda, osserviamo che il Garante ha richiamato i giornalisti ad un maggior senso di responsabilità. Nel dare la notizia che un padre era stato accusato di stupro dalla figlia quattordicenne, pur non avendo fatto il nome delle persone coinvolte sono stati forniti troppi dettagli, tali da far sì che la gente del luogo, i compagni di scuola, i familiari ed i vicini di casa potessero identificare la famiglia con ragionevole certezza.

Qualche particolare in meno non avrebbe tolto nulla alla cronaca, ed avrebbe consentito una maggiore riservatezza ai protagonisti di questa vicenda delicata.

Suicidio e cronaca

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *