Anche tra coniugi la privacy è sacra

Beh, a nessuno fa piacere scoprire che il coniuge ti tradisce, ma quando lo scopri guardando le mail senza averne l’autorizzazione allora può essere un problema anche economico.

In Svizzera, ad esempio, una signora è stata condannata al pagamento di un’ammenda di 1500euro per avere letto la posta elettronica del marito. Il fatto che questo le abbia permesso di scoprire la tresca non è ovviamente sufficiente a giustificare il gesto. Anche in Italia è vietato, sia dalla Costituzione, che tutela la segretezza della corrispondenza, sia dalle interpretazioni della Corte di Cassazione, che ha ovviamente esteso il divieto alle comunicazioni elettroniche.

Scopre tradimento leggendo le mail del marito: violazione privacy

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *