Informazione trasparente

Sinora molte informative erno state concepite per non essere lette. Pagine e pagine scritte in piccolo con un livello di dettaglio ed una terminologia tali da essere un capolavoro di completezza che nessun giudice avrebbe potuto considerare lacunoso, ma che nessun utilizzatore avrebbe mai letto e compreso. Il nuovo GDPR non consente questi trucchetti, specificando all’art. 12 che l’informativa dovrà essere concisa e scritta in un linguaggio semplice, in particolare se rivolta ai bambini:

“…in a concise, transparent, intelligible and easily accessible form, using clear and plain language, in particular for any information addressed specifically to a child.”

Ma cosa significano esattamente e concretamente queste indicazioni? Occorre approfondire la questione.

https://www.linkedin.com/pulse/article-12-transparent-information-communication-modalities-cronk/

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.