La Commissione per le libertà civili approva la bozza di regolamento e-privacy

Le Commissione per le libertà civili del Parlamento Europeo ha approvato, con alcuni emendamenti, la bozza di Regolamento e-privacy, il testo che dovrà affiancare il GDPR per ciò che riguarda specificamente le tematiche digitali.

Tra i punti salienti, il fatto che meta-dati come posizione geografica, ora e durata di una telefonata, siti visitati saranno dati ricavabili dai nostri sistemi che dovranno essere trattati come dati sensibili e non potranno essere trasferiti a terzi. Sarà altresì vietato curiosare nei nostri dispositivi attraverso cookies e simili. Insomma, una grande attenzione alla privacy by default.

Commissione su Regolamento e-privacy

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.