DPO: al momento nessun albo o esame specifico

Il Garante inizia a fornire le prime indicazioni riguardo alla figura del Data Protection Officer, che diventerà obbligatorio – o comunque indispensabile – con l’avvento del Regolamento Europeo. Molti si aspettavano che sarebbe stato previsto un percorso di formazione standard ed un’attestazione che avrebbe permesso l’iscrizione ad un albo. Almeno al momento, invece, non sarà così: si dovrà accertare che l’incaricato abbia una profonda conoscenza della normativa generale in materia di trattamento dei dati personali ed abbia una conoscenza specifica del settore di riferimento. In effetti la materia privacy abbiamo vista che è molto insidiosa ed è quindi ovvio che un esperto di banche possa non trovarsi immediatamentte a suo agio nel gestire la privacy di un’ASL, tanto per fare un esempio.

Competenze del DPO

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *