Dati violati: dal 2018 obbligo di segnalazione

Finora molte ditte che si sono viste violare i data base hanno preferito far finta di nulla. c’è da capirle: se corre voce che i dati non sono conservati in modo sicuro il danno di immagine può essere significativo. Se poi si tratta di una ditta che opera nel campo dell’informatica, per non dire della sicurezza informatica, la diffusione della notizia di una violazione può trasformarsi in un autentico disastro.

Eppure, a livello sociale, è indispensabile monitorare il fenomeno e capire quanto diffusi siano gli attacchi, per cui il Regolamento Europeo e la Direttiva 2016 sulla sicurezza dei sistemi informatici (UE 1148/16) prevedono l’obbligo di comunicare ogni “data breach”.

Auguriamoci che possa essere uno stimolo per migliorare la sicurezza di tutti.

GDPR e data breach

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *