Necessità o violazione? I chip di localizzazione dei camici sanitari

Carto, in ambito sanitario, soprattutto nei settori più delicati, il vestiario è importante per proteggere tanto i pazienti quanto il personale. Necessario dunque che il processo di gestione e lavaggio sia accuratamente monitorato, e che i camici non si perdano (e pure che nessuno li indossi quando va al mercato o cercare funghi). D’altra parte, però, un localizzatore GPS cucito nell’indumento rappresenta una grave violazione della privacy del lavoratore, soprattutto se non viene informato della cosa. Dunque ancora una volta si tratta di conciliare esigenze entrambe legittime. E per conciliare privacy e controllo occorre innazitutto che la procedura venga affrontata con la massima trasparenza, in modo da avere chiare funzioni e limiti della raccolta dei dati.

GPS nei camici santiari

Print
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *