Smart working e controllo del lavoratore

Tematica antica che si riproprone periodicamente ed evolve con l’evolversi della prestazione lavorativa. Da un lato c’è il legittimo diritto del datore di lavoro di controllare la prestazione d’opera, dall’altro la privacy del dipendente. Non è sempre semplice conciliare i due aspetti, soprattutto in caso modi di lavorare alternativi. Rispetto al classico “recarsi sul posto di lavoro, timbrare il cartellino, lavorare sino a quando suona la campanella, ri-timbrare il cartelllino” telelavoro, snart working ed altre forme diverse di prestazione d’opera creano opporutunità, ma anche proiblemi.

Controllo dei lavoratori smart

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.