Facebook: ragazzi italiani poco attenti alla privacy

Uno studio sui ragazzi delle superiori e dell’università ha ritratto un quadro a due facce della conoscenza dei social. da un punto di vista tecnico sono in grado di usare tutte le funzioni del mezzo, in modo corretto. Dal punto di vista della privacy, invece, sono piuttosto ignari delle conseguenze, ed anche se sono consapevoli di potenziali pericoli se ne disinteressano.

Sicuramente sarebbe utile insistere sulla formazione, affinché le giovani generazioni crescano senza divulgare dati dei quali un domani potrebbero pentirsi.

Social e privacy per i ragazzi

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *