Dati personali e controlli di polizia

Con due distinti pareri il Garante si è espresso riguardo l’uso che il Ministero dell’Interno può disporre per trattare dati personali a fini di polizia. Anzitutto viene operata una netta distinzione fra dati effettivamente di polizia e dati amministrativi, che devono essere tenuti separati; in secondo luogo viene consentita la conservazione per un massimo di soli 90 giorni dei dati di persone che si sono dimostrate estranee all’indagine

http://www.gpdp.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/6275627

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *