I siti porno cercano di rimediare alla politica di Trump

Magari anche essere tracciati quando si guarda il sito di un salumaio, se ci si dichiara vegani, può essere seccante; tuttavia alcuni siti sono più sensibili alla privacy degli utenti rispetto ad altri, ed è il caso dei siti specializzati in filmati a luci rosse. Dopo che Trump ha abbattuto i limiti del consenso per la vendita dei dati di navigazione, molti siti porno stanno passando allo standard https, al fine di limitare i danni. Certo, un Internet Service Provider saprà comunque che si sta navigando su un sito pornografico, e potrà anche controllare il tempo di navigazione, ma almeno non potrà conoscere le scelte effetuate e quindi i nostri gusti sessuali.

Usa e privacy on-line

Siti porno su https

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.