Money transfer: pugno duro del Garante sul trattamento illecito dei dati

Cinque Società che operano nel campo del trasferimento di denaro sono state sanzionate per non avere rispettato le norme sul corretto trattamento dei dati: per impedire l’associazione tra le rimesse finanziarie e i reali mittenti le società operavano attraverso la tecnica del frazionamento (dividendo cioè le somme di denaro in più operazioni sotto la soglia prevista dalla normativa antiriciclaggio) e attribuivano i trasferimenti di denaro a più di mille clienti del tutto ignari, utilizzando illecitamente i loro dati. A parte altri aspetti penali o fiscali, il Garante è intervenuto per sanzionare la violazione dal punto di vista della normativa privacy.

http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/6072330

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *