La Russia blocca Linkedin e mette a rischio Facebook e Twitter

La nuova legge russa rprevede che, per scopi di sicurezza e prevenzione, i dati degli utenti russi debbano essere archiviati su server localizzati sul territorio nazionale. Linkedin non ottempera a questo requisto ed è già stato oscurato, mentre altri siti famosi potrebbero seguire la stessa sorte.

http://www.repubblica.it/tecnologia/sicurezza/2016/11/17/news/la_russia_blocca_linkedin-152189509/

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.