Facebook e la pubblictà razzista

Un interessante punto di vista sulla pubblicità basata su criteri etnici: configura razzismo oppure no? Sì, secondo alcuni esperti, il che violerebbe la legge USA. No secondo FB, dato che la scelta è basata sui “mi piace” e non sull’effettiva appartenenza ad un gruppo etnico. In ogni caso il problema è sempre delimitare le linee di confine: da un lato è interesse di tutti, utenti ed imprenditori, che la pubblicità sia efficace e mirata, per evitare di ricevere montagne di offerte che non interessano e di spendere molti soldi per campagne che raggiungono una minima percentuale di interessati. Dall’altro non si può effettaure una selezione di tipo razziale.

http://punto-informatico.it/4352404/PI/News/facebook-dice-no-alla-pubblicita-razzista.aspx

Print

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *